Corpo&Mente Arezzo | Disturbi alle gambe: edema e vene varicose…cosa dicono di te?
391
post-template-default,single,single-post,postid-391,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Disturbi alle gambe: edema e vene varicose…cosa dicono di te?

Le gambe non sono solo quell’insieme di muscoli, ossa e legamenti che serve a farci camminare, sono anche, per l’inconscio, una parte del corpo ricca di significati simbolici.

“stare in piedi con le proprie gambe”, si dice infatti nel linguaggio comune. Allo stesso modo camminare, per l’inconscio, rappresenta la capacità di “andare avanti nella vita”, di non restare fermi .

Leggere questi significati è fondamentale per comprendere molte inestetismi che colpiscono gli arti inferiori e che inibiscono proprio la nostra “libertà di movimento, in senso sia fisico che esistenziale.

Che cosa si nasconde sotto le VENE VARICOSE⁉️

❗️❗️Le vene varicose sono vene dilatate e tortuose, soprattutto negli arti inferiori. Questo stato patologico è dovuto a un aumento della pressione venosa che genera sfiancamento delle pareti venose e conseguente difficoltà nel reflusso del sangue. Tale sfiancamento delle pareti venose si presenta soprattutto in donne in gravidanza o in persone che stanno molto tempo in piedi. Si manifesta con dolore in corrispondenza delle vene dilatate, facile affaticamento, senso di calore e talora edemi alle caviglie.

🤔Che cosa VOGLIONO DIRCI?

Le vene varicose, dal punto di vista psicosomatico, rappresentano il tentativo di recuperare alcune componenti femminili della propria personalità.
Lo sfiancamento delle vene, che rappresentano di per sé il polo femminile dell’albero circolatorio opposto al maschile del circolo arterioso, indica che qualcosa sta cedendo nella parte inferiore del corpo: c’è una parte dell’energia impiegata che tende a ristagnare in periferia. In diversi casi ciò è favorito da un atteggiamento di vita costantemente attivo con poche e limitate pause.
In altri casi invece le vene varicose sono favorite da una stasi energetica o psicologica, possono esprimere cioè una profonda delusione di fronte a un’aspettativa tradita dopo un grande investimento emotivo. Perlopiù ciò accade in persone con una certa pigrizia mentale e una lentezza di elaborazione degli eventi che fanno ristagnare la vitalità.
Altre volte è invece presente una tendenza psicologica a cedere di fronte alle difficoltà; ciò si associa non di rado a un atteggiamento vittimistico, fatalista oppure pretenzioso, si è fatto ciò che si poteva, ora passivamente si aspetta che sia l’altro a muoversi.

Cosa Possiamo Fare?

👉Sono indicate tecniche di rilassamento corporeo, yoga dinamico e massaggi linfodrenanti, camminare, nuotare .

👉Fate dei massaggi alle gambe

Se idratate la pelle, la manterrete morbida e in salute e inoltre potrete evitare e trattare le vene varicose. Massaggiare costantemente la zona colpita dalle vene varicose vi aiuterà ad alleviare eventuali fastidi e a ridurre il gonfiore.

Assumete degli integratori

Per favorire la circolazione e rinforzare i capillari si possono assumere integratori alimentari naturali che sfruttano proprietà benefiche delle piante come Sambuco, Pilosella, Cipresso, Betulla…

👉Fate dei piccoli massaggi realizzando dei cerchi, con lo scopo di smuovere il sangue accumulato e fare in modo che possa continuare a fluire verso il cuore
👉Applicate della crema dall’alto verso il basso, quindi dai piedi all’addome, questo eliminerà l’accumulo di liquidi, sali, grassi e tossine dai vasi sanguigni

Puoi chiamarci per saperne di più!!
Corpo&Mente 3319061707