Corpo&Mente Arezzo | IDROTERMOFANGOTERAPIA
472
post-template-default,single,single-post,postid-472,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

IDROTERMOFANGOTERAPIA

La via giusta è simile all’acqua che, adeguandosi a tutto, a tutto è adatta.” 

L’idrotermofangoterapia è un insieme di tecniche in grado di risolvere problemi circolatori, ipertensione, ritenzione idrica, cellulite e molto altro, regalandoci salute e benessere.

L’impiego dell’acqua a scopo terapeutico ha origini antichissime: ne troviamo menzione nei Veda indiani, nell’antico Egitto, presso Assiri e Babilonesi e nell’antica Grecia. Ippocrate  (460-377 a.C.) riconosciuto come il padre della medicina moderna, riteneva utile fare bagni alternati di acqua calda e fredda per disintossicare il corpo. I Greci costruirono veri e propri centri termali in corrispondenza di fonti d’acqua naturali. I Romani costruirono maestosi acquedotti e terme dotate di piscine con acqua calda, fredda e tiepida. La dicitura SPA, che veniva posta all’ingresso delle terme e che tuttora viene utilizzata,  significa salus per aquam, cioè salute attraverso l’acqua. 

Il vero padre dell’idroterapia fu Sebastian Kneipp (1824-1897) sacerdote tedesco. Anch’egli scoprì i poteri di guarigione dell’acqua, sperimentandoli su di sé e guarendo così dalla tubercolosi. Secondo Kneipp ogni malattia trae origine dal sangue o perché non circola bene o perché è pieno di tossine.
La salute esiste solo quando c’è equilibrio tra temperatura interna ed esterna del corpo. Un’alimentazione scorretta o troppo abbondante, aumenta la temperatura dei visceri provocando la febbre gastro-intestinale che favorisce la putrefazione degli alimenti, con formazione di tossine responsabili di varie patologie. L’alta temperatura interna inoltre riduce la temperatura della pelle, abbassando la sua naturale capacità di detossificazione.

Oltre alle applicazioni di acqua, si possono sfruttare anche le proprietà degli stimoli meccanici come frizioni, spazzolature e massaggi per aumentare la reazione cutanea di vasodilatazione e di stimoli chimici come l’uso di sale, essenze, infusi, per migliorare la detossificazione del sangue.

Io utilizzo con abitudine alcune di queste semplici tecniche prima e durante i trattamenti per preparare la pelle a ricevere gli attivi contenuti nei prodotti, per aumentare il flusso sanguigno e smaltire tossine, aiutando cosi’ il corpo a contrastare la cellulite e ritenzione idrica.

Per esempio prima fra tutte la Spazzolatura , si effettua su tutto il corpo con una spazzola naturale, per riscaldarlo e prepararlo all’utilizzo dell’acqua fredda e dei prodotti cosmetici o fanghi. Tonifica e pulisce la pelle, migliora la circolazione sanguigna e linfatica, stimola i meridiani di tutto il corpo e scarica le tensioni.

Frizioni: strofino su tutto il corpo un asciugamano bagnato di acqua fredda. Al termine copro la cliente con una coperta per 15 minuti per trattenere e non disperdere il calore che si genera dalla frizione. E’ una terapia dolce perché il freddo dell’acqua è mitigato dall’asciugamano: migliora il metabolismo, è utile contro i gonfiori, la stitichezza, la febbre, regola la pressione sanguigna, migliora l’umore, allenta gli stati d’ansia e la stanchezza.

Applicazione di FANGHI anticellulite,rassodanti,remineralizzanti:
La loro azione è merito soprattutto dell’effetto osmotico: applicando i fanghi si crea uno strato isolante che aumenta la temperatura della pelle e, di conseguenza, il dilatamento dei pori. Due fattori che consentono ai principi attivi di entrare in circolo prima e meglio, inoltre migliorano la granna della pelle perchè durante il massaggio si effettua una sorta di esfoliazione grazie alle argille contenute in essi.

Bagno di vapore: è una pratica molto antica, conosciuta e realizzata in Grecia e nelle terme Romane. Il calore penetra nell’organismo e porta all’esterno impurità e sostanze che lo appesantiscono e che saranno lavate poi con l’acqua fredda. Provoca una ginnastica vascolare grazie all’alternanza tra caldo e freddo, inoltre stimola la circolazione linfatica e il sistema immunitario. Provoca una detersione profonda a livello cutaneo perché i pori si dilatano e le ghiandole sudorifere e sebacee secernono prodotti di rifiuto. Si ha un riequilibrio della temperatura corporea in quanto decongestiona l’apparato metabolico combattendo la febbre gastrointestinale. E’ tonificante e rende il corpo più resistente alle temperature esterne, ha un’ azione rilassante e dona benessere.

Tutte queste tecniche di purificazione e drenaggio puoi provarle a corpo&mente abbinate a vari tipi di trattamento, studiati su misura per le tue esigenze dopo un’attenta analisi e consulenza sulle tue necessità.

Abbinate a corretta alimentazione e uno stile di vita dinamico, hanno effetti meravigliosi sul corpo, sull’energia e la vitalità e sull’umore!

Per informazioni sui trattamenti corpo, puoi scrivermi o chiamarmi, saro’ lieta di darti tutte le informazioni che desideri!

LAURA